Slim Press

Pressoterapia




Cosa è?

La pressoterapia è un'apparecchiatura che agisce sulla circolazione venosa e linfatica rendendola più efficiente e migliorando, di conseguenza, inestetismi estetici quali cellulite, adiposità localizzate e ritenzione di liquidi.
Partendo da questi precisi elementi, l'equipe medico-scientifica della Jean Klèbert Baldan Group ha creato Slim Press, che presenta caratteristiche innovative rispetto alle pressoterapie di uso comune. Infatti, offre la possibilità di abbinare ai differenti programmi di pressoterapia una potente azione termoriscaldante, grazie a speciali raggi infrarossi i quali, in maniera sequenziale, possono essere attivati conducendo calore su tutte le aree trattate


L'ELETTROSTIMOLAZIONE

Normalmente, quando si svolge una qualunque attività fisica, la contrazione muscolare avviene grazie a degli impulsi elettrici che il cervello invia, attraverso i nervi motori, alle placche motrici dei muscoli. A questo livello gli impulsi vengono trasformati in impulsi chimici, responsabili poi della contrazione muscolare. Nel caso dell'elettrostimolazione si saltano alcuni passaggi e l'impulso volontario prodotto dal cervello viene sostituito da un impulso di corrente elettrica generato da un apparecchio denominato "elettrostimolazione muscolare". In questo modo gli impulsi elettrici che provengono dall'elettrostimolatore raggiungono direttamente le placche motrici dei muscoli. È quindi possibile lavorare sulla componente muscolare rimanendo tranquillamente sdraiati, sostituendo il normale lavoro volontario con una stimolazione ben localizzata, circoscritta ed assolutamente specifica.

GLI INFRAROSSI

I raggi infrarossi possiedono un'azione microvascolocinetica, ovvero aumentano la quantità di sangue che irrora un distretto cutaneo, attraverso l'aumento dell'attività dei piccoli vasi sanguigni arteriosi e venosi. Un'attivazione del microcircolo significa un incremento dell'apporto sanguigno e quindi un'ottimazione del metabolismo ossidativi degli acidi grassi, specificatamente nella zona sottoposta all'effetto degli infrarossi.
Si ipotizza che l'esposizione ai raggi infrarossi ravvicinati agisca direttamente sugli adipociti. Questa azione metabolica si esplica attraverso l'esaltazione dell'azione dei citocromi a livello mitocondriale, cioè la centrale energetica delle cellule.